<%@ Language=Eredita dal Web %> Notizie di Foggia e Provincia di Foggia - Meridiano 16
 

Chi siamo

Come abbonarsi

L' ultimo numero

Contatti

Cerca nel sito

powered by FreeFind

   

La clownterapia da Foggia arriva in Laos e Thailandia

   
 

 

Due valigie piene di giocattoli, peluche, colori, gomme e matite. Ma anche magliette, farmaci e una bella donazione, il tutto raccolto per due strutture presenti in Thailandia e in Laos. È iniziata, già da alcuni giorni, una nuova avventura per i presidenti delle associazioni il Cuore Foggia ed ERA Provinciale Foggia, che operano con missioni all’estero, "necessarie per arricchire il bagaglio esperienziale dei volontari, ma soprattutto per trasmettere un messaggio di positività che solo attraverso il sorriso trova il canale giusto".

DAL BENIN A BETLEMME, SEMPRE CON IL SORRISO - "Le nostre missioni – spiegano Jole Figurella e Mario Guadagno - si svolgono in diversi Paesi del mondo, con l’obiettivo di fornire ai volontari l’opportunità di scegliere il luogo in cui fare la propria esperienza, anche in base al budget necessario per il viaggio. Attualmente ci stiamo spostando in Benin, ad Abitanga, dove tre suore missionarie gestiscono un dispensario medico, con annessa Maternità e una scuola. I volontari che affrontano questa missione sono in gran parte medici, infermieri o educatori, ma non è una condizione indispensabile. Un’altra tappa delle nostre missioni è Betlemme, presso la "Casa Hogar de Ninjo", un orfanatrofio che ospita trenta orfani, molti dei quali in gravi condizioni di disabilità. In questo caso i volontari si sostituiscono alle cinque suore che, per tutto l’anno, sono impegnate in un lavoro molto duro".

NUOVA TAPPA IN THAILANDIA - Da quest’anno la missione delle due associazioni foggiane si estende fino in Thailandia, presso la "Casa degli Angeli", una struttura che ospita bambini e adolescenti con gravi disabilità. "Proprio con questi angeli – spiega Jole Figurella - i risultati sono stati meravigliosi, perché i tanti colori e giochi dei clown dottori hanno suscitato la loro attenzione, stimolandoli: ci hanno regalato grandi sorrisi e applausi. L’altro obiettivo di quest’ultima missione è stato quello di raggiungere il Laos, un paese distrutto dall’alluvione ma terreno fertile per noi volontari, perché la situazione è davvero triste e la gente sembra aver perso la speranza".  L’appoggio in Laos è offerto ai volontari da suore missionarie dell’ordine delle Saveriane, impegnate da anni a costruire comunità basate sull’unità di cuore e di spirito, anche nella pluralità e diversità, improntando le relazioni alla stima, all’affetto fraterno alla misericordia e al perdono, accolti ed offerti.

NASI ROSSI E NUOVE COMUNICAZIONI NEI LUOGHI DI DOLORE - "I giorni trascorsi con le missionarie – sottolineano - hanno permesso ai volontari delle due associazioni di entrare in contatto con molte realtà e in ogni contesto. In carcere, per esempio, dove le pene sono molto dure, sia in Thailandia che in Laos, fino alle baraccopoli, dove situazioni sociali molto precarie rappresentano la piaga più grande. In questi luoghi di dolore, l’aiuto dei Clown Dottori ha attirato l’attenzione di bambini ed adolescenti, gettando le basi per un’educativa di strada. Ma la soddisfazione più grande è avvenuta nelle scuole governative, dove i volontari hanno presentato la Clownterapia con giochi e magia, con l’obiettivo di familiarizzare con i bambini, introducendo poi dinamiche di gruppo divertenti, aventi come messaggio la fiducia, la solidarietà verso il proprio compagno e verso il prossimo attraverso l’arte del sorriso e della gioia".  PROGETTI PER IL FUTURO - Le missioni dei Clown Dottori e dei volontari dell’ERA continueranno il percorso all’estero nei prossimi mesi, con l’impegno di formare un gruppo di volontari sul posto, coinvolgendo i numerosi ragazzi della Diocesi. ERA, inoltre, si preoccuperà di fornire apparecchiature radio per favorire la rete di comunicazione, molto precaria in quelle zone, colpite spesso da alluvioni e terremoti.

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

Statistiche