<%@ Language=Eredita dal Web %> Notizie di Foggia e Provincia di Foggia - Meridiano 16

 

Chi siamo

Come abbonarsi

L' ultimo numero

Contatti

Cerca nel sito

powered by FreeFind

   

UN TRENO DELLE FERROVIE DEL GARGANO ARRIVA A BARI CENTRALE IN VISTA DI UN FUTURO POSSIBILE

   
   

Novità sui binari di Bari Centrale: è arrivato per la prima volta un Flirt E330 delle Ferrovie del Gargano, che ha sperimentato la possibilità di istituire corse dirette dal Gargano (FG gestisce anche la linea San Severo - Peschici, interconnessa con la linea RFI) fino a Bari e oltre. Il treno era il n. 34653 proveniente da Foggia, ma già la mattina del 23 febbraio è partito un secondo convoglio, questa volta da Ischitella alle 3.30 per portare i fedeli in occasione della visita del Santo Padre a Bari. Il treno è arrivato a Bari C.le alle ore 6:18 ed è ripartito alle ore 14:47 con arrivo a Ischitella alle ore 17:32, con fermate a Carpino, Cagnano Varano, Sannicandro Garganico, Apricena e San Severo come richiesto dalla Curia foggiana. Per Giannini "la possibilità che un treno di Ferrovie del Gargano colleghi direttamente la provincia di Foggia con Bari e il resto della Puglia apre scenari nuovi per il trasporto su ferro nella nostra Regione. Renderà accessibile a tutti i pugliesi il collegamento con aeroporti e porti regionali e aprirà la strada a obiettivi di integrazione dei servizi su tutta la rete (per la cui infrastruttura è allo studio l’individuazione del gestore unico), in una prospettiva di tariffa unica integrata e di biglietto unico, su cui si sta già lavorando . Così come si sta lavorando sul potenziamento delle infrastrutture della stazione di Bari Centrale, che con l’interoperabilità dei binari del tronco Ovest potrà accogliere i treni di Ferrotramviaria che provengono da nord e con quella del lato sud si accoglieranno i treni delle Ferrovie Sud-Est.Il futuro della stazione di Bari Centrale, dove già oggi convergono tre reti interconnesse fra di loro, è quello di diventare lo snodo di tutte le ferrovie concesse che attraversano la Puglia e la uniscono, dando un importante contributo allo sviluppo dell’intermodalità con la rete isolata delle Ferrovie Appulo Lucane per Matera-Gravina e gli scali aeroportuali e portuali regionali. E certamente tale iniziativa non avrà alcun riflesso negativo sul programma di sviluppo dell’aeroporto di Foggia, al quale non è preclusa alcuna ipotesi di sviluppo e avvio dei voli civili, ma soddisfa solo la necessità di collegare anche il nord della Puglia con l’aeroporto internazionale di Bari, che offre fino a 80 destinazioni, nazionali e internazionali al giorno nel periodo estivo. Tutto ciò rappresenta per i cittadini della provincia di Foggia una opportunità per raggiungere mete altrimenti non raggiungibili".

 

 

 

 

 

 

 

 

Statistiche