A lucera le querce più grandi della puglia

di Ennio Granieri

Salvare i grandi alberi e non solo quelli è un obbligo civile oltre che morale di noi cittadini perché gli alberi ormai sono a rischio sia per la minaccia umana sia per fattori naturali. Giornalmente vediamo alberi morti o alberi danneggiati per fattori di degrado ambientale, per incendi, per attacchi di insetti ecc. Tra i fattori umani hanno rilevanza i tagli abusivi. ad opera dell’uomo allo scopo di far posto a costruzioni. Per quanto attiene le querce, affermiamo che sono una rarità e vederne una è come fare una scoperta sensazionale. La quercia secolare è situata in una proprietà privata nell’agro di Lucera alle falde della Fortezza Sveva.

Una mostra fotografica organizzata a Bologna da Marco De Cicco, Coordinatore WWF del progetto Grandi Alberi, la dichiarerà "Patriarca della natura" Nell’agro di Lucera alle falde della Fortezza Sveva se 

ne trovano alcune e di queste due sono state oggetto di segnalazione al WWF per essere protette e diventare così alberi monumentali. La prima quercia delle dimensioni di m.6,30 di circonferenza e m. 30 di altezza è situata nell’Azienda Agricola "Fontanelle", denominata quercia di Santa Justa alla Melara, di proprietà del dr De Giovine Raffaele. Per la quercia di Santa Justa alla Melara la voce popolare racconta che intorno ad essa si dessero appuntamento coloro che ordivano trame contro i francesi ( dal romanzo Santa Justa alla Melara scritto da Gaetano Pitta- scrittore del luogo- Ed. Sonzogno). E all’ombra della stessa quercia pare che il Re Federico II riposasse. Da questa circostanza si ricava la venerabile età di nove secoli, dal momento che Federico II finì i suoi giorni nell’ anno del signore 1250 d. c (l’albero aveva già 150 anni): l’età della quercia di Santa Justa alla Melara è di 900 anni. La seconda quercia delle dimensioni di m. 5,35 di circonferenza e di m. 17,70 di altezza è situata nell’Az. Agricola "Boschetto Cavalli", di proprietà del dr. Cavalli Cavalli Achille, dell’apparente età di circa otto secoli. Nella stessa azienda vi sono ancora numerose altre querce aventi dimensioni notevoli, che quanto prima, presi i contatti con il titolare dell’azienda, saranno oggetto di segnalazione al WWF. Da una verifica fatta sull’elenco degli alberi monumentali d’Italia, relativamente alla Regione Puglia, reperito nel sito internet del corpo forestale in data 17.10.2000, non risultano esserci alberi aventi dimensioni uguali, né tanto meno superiori alla quercia di Santa Justa alla Melara. E, ancora, la quercia del "Boschetto Cavalli", sarebbe seconda solo ad altra quercia nel comune di Castelnuovo Monterotaro. Grazie al coordinatore WWF del progetto grandi alberi dr Mario De Cicco la quercia di Santa Justa alla Melara e quella del Boschetto Cavalli sono visibile nel sito internet del WWF dedicato ai grandi alberi: http://www.wwf.it/gdf2000/news.htm (cliccare nel Menù principale la parola Repertorio e all’interno di questo cercando nelle Segnalazioni.

 

Ritorna alla copertina